Timeless compositions.
Interactive installation

Music is strictly related to time.
Music would not exist without time.

The installation unties the bond between time and music, by slicing a musical piece in small parts, or grains.
The movement of the body, tracked by the camera, activates and moves the grains, creating a continous de-composition and re-composition of the original piece of music.

Music is spread across the space which the spectators/performers can explore in search for new combinations of sounds, orienting themselfs by hearing, while their bodies unveil a map of the sonic territory. The sound environment mutates progressively, inviting the audience to re-define their relation with the space and explore new sounds.

Frammenti is a project that aims to search a new possibility of music creation and fruition: the body plays the space, manipulating the sonic matter that constitutes the environment.

La musica esiste in funzione del tempo.
Se il tempo si fermasse, non ci sarebbe musica.

L’installazione scioglie il legame tra tempo e musica, frammentando il suono di un brano tradizionale in piccole parti, o grani, che si animano nell’interazione con l’immagine catturata dalla videocamera.
Il corpo muove e attiva i grani che, accompagnando il movimento, danno origine a una continua de-composizione e ricomposizione del brano originale.
La musica è distribuita nello spazio che lo spettatore/performer può esplorare alla ricerca di nuove combinazioni di suoni, orientandosi grazie al proprio udito, mentre il corpo svela una mappa del territorio sonoro attraverso la videoproiezione. L’ambiente sonoro muta progressivamente, invitando lo spettatore a ridefinire il proprio rapporto con lo spazio e ad esplorare nuovi territori.
Frammenti è un progetto che ricerca una nuova possibilità di creazione e fruizione della musica: il corpo suona lo spazio, manipolando la materia sonora che compone l’ambiente.