Composizioni senza tempo.
Installazione interattiva

La musica esiste in funzione del tempo.
Se il tempo si fermasse, non ci sarebbe musica.

L’installazione scioglie il legame tra tempo e musica, frammentando il suono di un brano tradizionale in piccole parti, o grani, che si animano nell’interazione con l’immagine catturata dalla videocamera.
Il corpo muove e attiva i grani che, accompagnando il movimento, danno origine a una continua de-composizione e ricomposizione del brano originale.
La musica è distribuita nello spazio che lo spettatore/performer può esplorare alla ricerca di nuove combinazioni di suoni, orientandosi grazie al proprio udito, mentre il corpo svela una mappa del territorio sonoro attraverso la videoproiezione. L’ambiente sonoro muta progressivamente, invitando lo spettatore a ridefinire il proprio rapporto con lo spazio e ad esplorare nuovi territori.
Frammenti è un progetto che ricerca una nuova possibilità di creazione e fruizione della musica: il corpo suona lo spazio, manipolando la materia sonora che compone l’ambiente.